LOVEMILLA

slide

Scheda film
(Tr. Lett.: AmoreMilla)
Regia: Teemu Nikki
Soggetto e Sceneggiatura: Teemu Nikki e Jani Pösö
Fotografia: Jyrki Amikari
Montaggio: Iikka Hesse
Scenografie: Kari Kankaanpää
Costumi: Anna Vilppunen
Musiche: Janne Huttunen
Suono: Timo Anttila e Tuomas Seppänen
Finlandia, 2015 – Commedia/Fantascienza – Durata: 95′
Cast: Antti Reini, Elina Knihtilä, Matti Onnismaa, Mari Rantasila, Jari Virman, Rami Rusinen, Ville Jankeri
Uscita nel paese d’origine: 6 febbraio 2015

Una, nessuna e cento Milla

In un mondo distopico in cui alle coppie che raggiungono l’orgasmo esplode la testa in una miriade di petali di fiori, in cui chi si abbrutisce anche a causa dell’alcol si trasforma letteralmente in uno zombi o in cui è possibile viaggiare nel futuro sfruttando i wormhole, assistiamo alle vicende amorose di Milla (Milka Suonpää) e Aimo (Joel Hirvonen). Proprietari insieme di una tavola calda, i due ragazzi vivono un amore contrastato: vorrebbero andare a vivere per conto loro, lasciando la casa dei genitori di lei, ma lui, archiviato il body-building, dilapida i soldi messi da parte per comprare protesi articolari sempre più potenti al fine di sembrare adeguato ai suoi occhi. Finirà per trasformarsi in una sorta di inquietante robot, rifiutato da Milla, e, per non soffrire, si farà espiantare il cuore in cambio di uno meccanico. Ma, si sa, ogni donna ha bisogno del cuore del suo uomo…
Piacevolissima sorpresa dalla Finlandia, che già ci aveva regalato, tra gli altri, i film di Aki e Mika Kaurismäki ed il delirante fantascientifico Iron sky di Timo Vuorensola, questo Lovemilla, diretto da Teemu Nikki, è la versione “espansa”, riveduta e corretta, di una pressoché omonima serie TV (#lovemilla) andata in onda sui canali nazionali in numerosi episodi ad opera dello stesso regista tra il 2013 ed il 2014. Per l’occasione le avventure della diciassettenne Milla e dei suoi amici vengono trasposte in questo universo grottesco ed alternativo costellato anche di panda giganti dal cuore tenero, da mercanti di organi e protesi varie senza scrupoli, da supereroi e supereroine competitivi, da mostriciattoli da allattare, da temibili virus e vendicativi untori e da gay dalle idee confuse.
Lovemilla è un brillante, colorato e frizzante frullato di generi e citazioni – si pensi ad Interstellar per la spiegazione del wormhole o all’irresistibile parentesi del trasloco in sile musical – in cui il divertimento è assicurato, pure per l’innegabile simpatia degli interpreti e degli svariati personaggi di contorno, malgrado la sceneggiatura dello stesso Teemu Nikki a volte stenti a contenere la mole di idee partorite dalla sua fantasia. Ad avercene però di trovate come queste e di film del genere! Da recuperare…

RARISSIMO perché… è una pellicola geniale e spericolata!

Note: presentato al Fantefestival 2016.

Voto: 7

Paolo Dallimonti

Share this post Leave a comment

About The Author